Simla Notizie Voci da Simla

Famli: Alessandro Dell’Erba è il nuovo Presidente

Elezioni del Presidente e del Consiglio Direttivo FAMLI

Lo scorso 27 novembre, a Milano, si è svolta l’Assemblea dei delegati  che in rappresentanza delle Associazioni da loro rappresentate sui rispettivi territori (Torino, Alessandria Asti, Genova, Lunigiana, Toscana, Verona, Brescia, Milano – Monza, Parma, Marche e Umbria, Puglia) hanno eletto il nuovo Consiglio Direttivo e il Presidente della FAMLI (Federazioni delle Associazioni Medico-Legali Italiane) che, come è noto, è affiliata a SIMLA.

Presidente è stato eletto il Prof. Alessandro Dell’Erba, Ordinario di Medicina Legale dell’Università Aldo Moro di Bari

Sono stati poi eletti i membri del Consiglio Direttivo che si è immediatamente riunito per l’attribuzione delle altre cariche

Segretario è stato riconfermato il Dott. Franco Marozzi di Milano

Il nuovo Consiglio Direttivo risulta così composto: Dott.ssa Gloria Castellani (Vicepresidente), Dott. Piero Massi Benedetti (Tesoriere – riconfermato), Dott. Andrea De Nicolò, Dott. Andrea Mancini Dott. Vittorio Marchesotti,, Dott. Lorenzo Polo, Prof. Nicola Cucurachi

Il programma della lista eletta

L’elezione della suddetta lista è basata sul seguente programma diramato tra gli iscritti prima della procedura elettorale e che riportiamo qui sotto

Ecco in brevissima sintesi, quanto cercheremo di realizzare durante il nostro mandato.

  • Organizzazione del Congresso Nazionale negli anni 2019 e 2021.
  • Appoggio attivo ma non servile alla SIMLA per partecipare e sollecitare la creazione di linee guida e di buone pratiche cliniche da introdurre nel Sistema Nazionale Linee Guida ai sensi della Legge Gelli Bianco per uniformare e migliorare l’azione professionale dei medici legali italiani.
  • Preservare ed incrementare i nostri mezzi di comunicazione e di informazione con maggiore attenzione alla partecipazione di tutti gli iscritti delle Associazioni federate.
  • Stimolare ed incrementare gli incontri di formazione e discussione delle singole Associazioni federate.
  • Approvare e diffondere capillarmente una cultura di indipendenza e di rispetto di colleganza attraverso l’emanazione di un “codice” comportamentale che si spera venga adottato da tutte le associazioni federate.

 

Se qualcuno volesse approfondire i diversi temi esposti più sopra si aggiunge quanto segue:

Organizzazione Congresso Nazionale FAMLI

Ci concentreremo fin da subito, nell’organizzazione del nostro Congresso Nazionale, che si terrà, come al solito, alla fine del mese di ottobre 2019, in modo che questo sia un punto di incontro fondamentale per tutti i professionisti del mondo medico-legale italiano. Faremo come al solito conto su una Vostra grande partecipazione all’evento, che cercheremo di rendere una palestra di conoscenza e di libertà di espressione, pronti ad ascoltare i vostri suggerimenti su argomenti e partecipanti all’assise. L’evento sarà ripetuto nell’anno 2021.

Partecipazione ai programmi di formulazione di linee guida e buone pratiche cliniche promosse da SIMLA

E’ vero, Famli è stata meno presente sul campo perché per un anno e mezzo ha appoggiato il tentativo del Prof. Zoja e della lista da Lui condotta, per arrivare alla guida della SIMLA, rinnovarla nell’aspetto e nella modalità di comunicazione e farla diventare Società Scientifica con tutte le prerogative che la Legge 24/17 le dà, connesse alla redazione di linee guida e di buone pratiche cliniche. Ricordo che lo stesso Presidente SIMLA Prof. Zoja, è il Presidente dell’associazione milanese federata FAMLI (AMLA) e altri 3 su 11 membri ufficiali del Consiglio Direttivo SIMLA (il sottoscritto, la Dott.ssa Castellani e il Prof. Introna) sono iscritti attivi e in ruoli direttivi nelle rispettive associazioni locali. La prima parte del programma di SIMLA, anche con il Vostro aiuto e la Vostra grande partecipazione (elezioni della lista Zoja per SIMLA, partecipazione massiccia al Congresso Nazionale di Verona) è stata portata a termine. Ora Famli, come ha sempre fatto e continuerà a fare, cercherà di portare a SIMLA, non solo a questa direzione ma anche alle altre che si susseguiranno, il suo contributo nei settori di competenza, sia attraverso la sua operatività sotto il profilo scientifico – operativo (stiamo portando a termine insieme a SIMLA la prima “consensus conference” in ambito medico-legale mai eseguita in Italia sulla valutazione del danno nel soggetto anziano), sia su quella dell’esperienza sul campo. Tutto questo, comunque, mai come vassalli, ma con ruolo attivo e propositivo, pronti a scontrarci e a farci valere qualora decisioni prese escludano la gran parte della componente professionale della Medicina legale italiana che ci onoriamo di rappresentare.

Incremento della comunicazione tra i Soci delle diverse Associazioni e degli stessi con il Consiglio Direttivo

FAMLI è orgogliosa attraverso le nostre Associazioni federate di essere la più ricca di iscritti tra tutte le associazioni medico-legali italiane ed è quella che, negli ultimi anni, ha saputo caratterizzarsi in modo più netto per le prese di posizioni politiche e culturali. Lo dico anche con dolore avendo dovuto rinunciare, almeno per ora, all’Associazione Romano Laziale che per motivi di morosità non è più tra le associazioni federate sperando di riaverla presto tra noi. E’ d’altronde vero, che le modalità di comunicazione di FAMLI (le notizie, gli scambi di opinioni, le informazioni su eventi attraverso il web che sono stati adottati attraverso i nostri canali anche dalla SIMLA) hanno dato una linfa nuova alla medicina legale italiana e che gli eventi congressuali locali e nazionali hanno rappresentato un punto di incontro ove si sono dipanate le idee che oggi sono fonte del dibattito culturale più vivace dell’intero nostro mondo professionale. Questo Direttivo, qualora eletto, si impegnerà a mantenere tutto questo e a incrementare ancor più gli scambi di opinioni e le richieste dei Soci per esempio organizzando delle possibilità di comunicazioni “coperte” in modo che si possa superare la difficoltà di esposizione in dibattiti pubblici sul web.

Implementazioni delle occasioni di formazione delle diverse Associazioni

Il Consiglio Direttivo, si impegnerà a implementare il più possibile gli incontri e le assisi congressuali locali delle Associazioni federate attraverso l’impegno dei singoli loro membri e mediante l’utilizzo di tutti mezzi di comunicazione a disposizione (campagne stampa, web e social). E’ di vitale importanza che le Associazioni locali si manifestino nella loro attività. Sappiamo tutti come sia difficile farlo perché è difficile trovare elementi trainanti soffocati, come siamo, da un’attività quotidiana che lascia poco spazio al riposo e alle famiglie. Il compito del Direttivo sarà di stimolare queste iniziative anche ponendosi in gioco nell’organizzarle con tutti i soggetti di “buona volontà” delle Associazioni federate che troveranno aiuto e disponibilità da parte di tutti noi.

Etica e libertà di giudizio come tratti distintivi dell’operato FAMLI. Approvazione definitiva di un Codice di comportamento dei soci

Il Consiglio Direttivo di FAMLI, come sempre ha fatto negli ultimi anni, continuerà a battersi a favore di una presa di coscienza della cultura medico-legale italiana che diventi sempre più libera da condizionamenti di qualsiasi natura nell’interesse della Legge e dei propri committenti senza superare mai i confini dettati dalle conoscenze dell’arte medica e della cultura giuridica che ci proviene dalla nostra specializzazione nonché nel rispetto, pur nella diversità di pensiero, dei colleghi. A questi intenti è connessa la redazione di un codice comportamentale che è già in avanzata fase di elaborazione e che si spera diventi punto di riferimento per ogni socio delle Associazioni federate.