Ge.F.I. – Genetisti Forensi Italiani

È una associazione di ricercatori e di esperti che operano nel settore dell’identificazione genetica forense, nata nel 1966 ad opera di ricercatori operanti prevalentemente nell’area medico-legale. Il Gruppo dei Genetisti Forensi annovera il contributo di specialisti di aree affini – genetica umana, genetica molecolare, ematologia e medicina trasfusionale, biologia molecolare, antropologia molecolare e medicina trasfusionale, biologia molecolare, antropologia molecolare- e per affinità e obiettivi punti di comune interesse culturale riconosce come propri referenti scientifici la Società Italiana di Medicina Legale, la Società Italiana di Genetica Umana, l’Associazione dei Genetisti Italiani e l’area della trasfusione del sangue (SIT e AICR).

Il comitato direttivo del Ge.F.I. è composto di cinque membri provenienti dall’area della medicina legale, della genetica e della medicina trasfusionale, e resta in carica per due anni.

Il Ge.F.I. rappresenta il gruppo di lavoro italiano della Società Internazionale di Genetica Forense (ISFG) e partecipa alle commissioni di lavoro di questa Società impegnate nella validazione di marcatori e metodiche analitiche e nella preparazione di raccomandazioni per i genetisti forensi.

Il Ge.F.I. si prefigge lo scopo di promuovere la conoscenza, la ricerca, l’aggiornamento e la collaborazione nell’ambito della genetica forense, l’armonizzazione e l’adozione di metodiche analitiche adeguate, l’implementazione della qualità dei laboratori e degli operatori. A tale fine il Ge.F.I. organizza incontri scientifici con cadenza biennale, predispone esercizi di collaborazione per la validazione e la costruzione di database di frequenze di nuovi marcatori, nonchè per il controllo di qualità dei laboratori ed elabora raccomandazioni per l’adozione di linee guida e la loro revisione periodica.

Presidente GEFI
Susi Pelotti

Maggiori informazioni sul sito www.gefi-isfg.org